Tari e attività industriali: prime pronunce

Date in programma

WEBINAR, 14 SETTEMBRE 2022

Diretta Zoom Webinar
16:30 - 17:00

Descrizione del corso

La nuova nozione di rifiuti urbani è stata senza dubbio una delle novità più rilevanti e dibattute della riforma della parte IV del Testo Unico Ambientale, avviata per il recepimento delle Direttive Europee facenti parte del noto pacchetto “economia circolare”.

Tra le altre questioni applicative, ha nel tempo assunto centralità il tema della capacità delle attività industriali di produrre rifiuti urbani e degli effetti sulla disciplina in materia di TARI.

Quali sono quindi, ad oggi, le aree degli stabilimenti industriali che possono essere assoggettate a TARI e come si può far valere una eventuale esenzione?

Il corso, dopo una breve ricostruzione della normativa rilevante, si soffermerà su questi quesiti, ripercorrendo anche le principali pronunce giurisprudenziali intervenute sul tema.

Programma del corso

  • La nuova nozione di rifiuti urbani
  • Rifiuti urbani e TARI
  • I rifiuti da attività industriali: urbani o speciali?
  • L’interpretazione del MITE: la circolare del 12 aprile
  • La parola alla giurisprudenza: TAR Sardegna 31 dicembre 2021, n. 893
  • La parola alla giurisprudenza: Commissione Tributaria Caserta 23 febbraio 2022, n.824

Vuoi ricevere maggiori informazioni su questo corso?

Chiamaci allo  +39 051 0353030

SELEZIONA L'EDIZIONE DEL CORSO

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

149,00 €+ IVA

IN AZIENDA

Vuoi seguire questo corso presso la tua azienda?
RICHIEDI UN PREVENTIVO