La messa alla prova per gli enti

Contenuto

L’ente che ha commesso un illecito amministrativo ex D. Lgs. 231/2001, può accedere alla misura della messa alla prova, che comporta la sospensione del processo e l’eventuale estinzione del reato, qualora il periodo di messa in prova dell’imputato, sia valutato positivamente dal giudice?

A livello giurisprudenziale, ci sono state diverse pronunce, alcune  favorevoli alla messa alla prova per l’ente, altre  decisamente contrarie.

In questo secondo filone, si è inserita l’ordinanza del Tribunale di Spoleto, intervenuta sul caso di due società, imputate per l’illecito amministrativo dipendente da reato di cui all’art. 25-undecies (Reati ambientali), comma 2 del D. Lgs. 231/2001.

Il Tribunale dunque ha sostenuto che consentire all’impresa di chiedere la sospensione del processo con messa alla prova, avrebbe consentito all’ente di eludere la disciplina 231, perché così facendo l’ente avrebbe potuto ottenere l’estinzione del reato senza gli oneri di riparazione delle conseguenze del reato, previsti dall’art. 17 del D. Lgs. 231/2001.


L’ente che ha commesso un illecito amministrativo ex D. Lgs. 231/2001, può accedere alla misura della messa alla prova, che comporta la sospensione del processo e l’eventuale estinzione del reato, qualora il periodo di messa in prova dell’imputato, sia valutato positivamente dal giudice?

A livello giurisprudenziale, ci sono state diverse pronunce, alcune  favorevoli alla messa alla prova per l’ente, altre  decisamente contrarie.

In questo secondo filone, si è inserita l’ordinanza del Tribunale di Spoleto, intervenuta sul caso di due società, imputate per l’illecito amministrativo dipendente da reato di cui all’art. 25-undecies (Reati ambientali), comma 2 del D. Lgs. 231/2001.

Il Tribunale dunque ha sostenuto che consentire all’impresa di chiedere la sospensione del processo con messa alla prova, avrebbe consentito all’ente di eludere la disciplina 231, perché così facendo l’ente avrebbe potuto ottenere l’estinzione del reato senza gli oneri di riparazione delle conseguenze del reato, previsti dall’art. 17 del D. Lgs. 231/2001.

Contattata il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI