La nuova definizione di Rifiuti Urbani: criticità e prospettive

Descrizione

Videoregistrazione del 1° Marzo 2021

La nuova definizione di rifiuti urbani è certamente una delle novità più rilevanti della riforma attuata dal D. Lgs. 116/2020 al Testo Unico Ambientale.

In particolare, a partire dal 1° gennaio 2021 abbiamo detto definitivamente addio alla vecchia nozione di rifiuti speciali assimilati agli urbani che ha lasciato il posto ai cosiddetti rifiuti simili agli urbani.

Ma attenzione, il cambiamento non è solo formale! Moltissime sono le conseguenze in materia di classificazione, gestione e tassa sui rifiuti.

Da ultimo la recente emanazione, da parte del Ministero dell’Economia Finanze e del nuovo Ministero per la Transizione Ecologica, di una Circolare contenente i chiarimenti del Governo sulla TARI e sulle conseguenze della nuova definizione di rifiuti urbani per chi svolge attività industriali.

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contattata il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI