La responsabilità ex D. Lgs. 231/2001 per gruppi di imprese e consorzi

Descrizione

In ambito societario, sono sempre più diffusi i fenomeni della costituzione di gruppi e di consorzi di imprese.

I primi sono insiemi di società, giuridicamente autonome ed organizzate tra loro, ma sottoposte al controllo di una società “capogruppo”, che esercita la direzione ed il controllo.

I secondi invece, sono strumenti mediante i quali due o più imprenditori istituiscono un’organizzazione comune per la disciplina o per lo svolgimento di determinate fasi delle rispettive imprese.

I vantaggi di tali forme di aggregazione sono molteplici, soprattutto dal punto di vista dello sviluppo economico-produttivo.

Tuttavia non mancano profili di rischio connessi alla realizzazione di fattispecie criminose nell’ambito del gruppo o del Consorzio.

Appare utile, quindi, interrogarsi su eventuali profili di responsabilità dell’ente che possono insorgere in tali forme societarie e sulla applicabilità nei confronti delle stesse, della disciplina di cui al D. Lgs. 231 del 2001.

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contattata il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI