Masterplus per la certificazione dell'Esperto Sistema Rifiuti (ESR)

La figura professionale dell’Esperto Sistema Rifiuti (ESR), nell’attuale panorama normativo europeo ha un ruolo sempre più centrale ed indispensabile, operando nell'intera filiera della gestione dei rifiuti, dalla produzione fino alla destinazione finale, con competenze tecniche-logistiche e amministrative.

Nasce così il primo e unico MASTERplus per la CERTIFICAZIONE DELL'ESPERTO SISTEMA RIFIUTI (ESR), la nuova figura professionale definita dalla Prassi UNI/PdR 60:2019 con la collaborazione tra Intertek Italia, i membri di fama nazionale e internazionale che compongono il Comitato tecnico-scientifico di EPTAS (Associazione degli Esperti della Prevenzione per la Tutela dell’Ambiente e della Salute) e i professionisti specializzati nel settore di Ambiente Legale.

Al termine del Master, e a seguito del superamento dell'esame EPTAS, verrà rilasciato da Intertek Italia il certificato delle competenze professionali garantito da Accredia e valido su tutto il territorio UE.

Il Master si compone di 6 giornate formative della durata di 4 ore ciascuna per un totale di 24 ore.
Chiude il Master una sessione HelpDesk per rispondere alle tue domande prima dell'esame finale alla presenza di tutti i docenti del Master.

REQUISITI MINIMI PER ACCESSO ALL'ESAME

La certificazione ESR sarà rilasciata esclusivamente al superamento dell’esame finale.
La sessione di esame ed il conseguente rilascio del certificato saranno gestiti da INTERTEK Italia Spa.

All’esame finale potranno accedere soltanto coloro che avranno:

  • Attestato di frequenza a ciascun modulo;
  • Attestato di superamento dei test di apprendimento per ciascun modulo con una media di almeno 70/100;
  • Requisiti professionali minimi. In tal senso verificare par. 6.3.1.1. della UNI/PdR 60:2019 scaricabile gratuitamente QUI.

Dal costo del Master è escluso l'esame finale - facoltativo - di € 500,00 + IVA.

Date in programma

*ONLINE*, DAL 29 MAGGIO AL 30 GIUGNO 2020

Diretta Webinar
Unica Lezione dalla 14:00 alle 18:00

Programma del corso

Docente: Dott. Alessandro Ricci 
  • Normativa - Assegnazione codici EER - Codici a specchio
    • Quadro normativo vigente e cogenteDefinizioni
    • Codici EER e loro assegnazioni
    • Codici a specchio
    • Quando l'analisi è obbligatoria
  • Obbligatorietà dell’analisi - Analisi e metodi di prova
    • Scelta del set di analisi
    • Scheda descrittiva del rifiuto
    • Analisi e metodi di prova
  • Il Deposito Temporaneo

Docente: Dott. Valter Ballantini

Regolamento (UE) 1357/2014 - Attribuzione dei Codici HP
  • Regolamento (UE) 1357/2014
  • Attribuzione delle caratteristiche HP
  • HP14: la situazione alla luce delle nuove disposizioni normative
  • Esercitazione pratica di classificazione di alcune tipologie di rifiuti

Docente: Dott. Francesco Prestianni

Classificazione e gestione trasporto ADR dei rifiuti pericolosi

  • Classificazione secondo l’Accordo ADR dei rifiuti pericolosi
  • Campo di applicazione della normativa ADR
  • Esenzioni
  • La gestione degli imballaggi
  • Il trasporto in cisterna ed alla Rinfusa
  • Dotazioni obbligatorie per il trasporto in ADR
  • Il Documento di Trasporto
  • La gestione degli imballaggi vuoti non bonificati
  • Disposizioni sulla Security
  • Obblighi degli operatori
  • Casi particolari
Docente: Dott.ssa Valentina Borghini
  • Destinazione del rifiuto: Recupero/Smaltimento
    • Finalità e criteri di priorità nella gestione dei rifiuti
    • Recupero rifiuti non pericolosi
    • Recupero rifiuti pericolosi
    • Smaltimento in discarica
    • Altre metodologie di smaltimento, cenni: termovalorizzazione, digestione anaerobica
    • End of Waste e sottoprodotto
  • Metodologie di campionamento e analisi
    • La rappresentatività del campionamento
    • Norma UNI 10802 e norme collegate (Metodologie di campionamento dei rifiuti)
  • Gestione amministrativa: FIR - Registro di C/S - MUD
    • FIR
    • Registro di carico/scarico
    • MUD

Docente: Dott. Alessandro Ricci 

  • Rifiuti pericolosi: impatto su Seveso III Seveso III (D.Lgs. n° 105/2015)
    • (Diversità dei criteri di classificazione tra Seveso III e rifiuti)
  • Rifiuti pericolosi: impatto su D.Lgs.81/2008
    • Rischio Chimico   (D. Lgs 81/2008 - Titolo IX)
  • Transiti Transfrontalieri
    • La movimentazione internazionale dei rifiuti  (Reg. 1013/2006 - Convenzione di Basilea)
  • Albo Nazionale Gestori Ambientali
    • Soggetti obbligati
    • Categorie e classi
    • La figura del RT alla luce delle Delibere nn. 6, 7/2017 e n. 1/2019 (responsabilità del RT)
Docente: Avv. Lucia Giulivi e Avv. Valentina Bracchi
  • La Responsabilità nella gestione dei rifiuti
    • La responsabilità del produttore
    • La responsabilità del trasportatore
    • La responsabilità dello destinatario
  • La responsabilità amministrativa delle persone giuridiche (D.lgs. 231/01)
  • Le deleghe interne
  • Le sanzioni ambientali
    • Le sanzioni penali
    • Le sanzioni amministrative
  • Le singole fattispecie

Spazio per domande e chiarimenti da parte dei partecipanti alla presenza di tutti i docente del corso.

 

 

SELEZIONA L'EDIZIONE DEL CORSO

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

1.200,00 €+ IVA

IN AZIENDA

Vuoi seguire questo corso presso la tua azienda?
RICHIEDI UN PREVENTIVO