La classificazione dei rifiuti e le caratteristiche di pericolo

SELEZIONA L'EDIZIONE DEL CORSO

Quota di partecipazione al corso:

 199,00 €+ IVA

Condizioni particolari per l'acquisto

Ex corsisti di Ambiente Legale: sconto del 10% sul totale

Iscrizione di gruppo (2 persone o più): sconto del 10% sul totale

Prenota prima: sconto del 20% sul totale
per iscrizioni entro 30 giorni dalla data di inizio del corso e contestuale pagamento

Aula da definire in relazione al numero degli iscritti ma comunque prossime alla stazione ferroviaria e facilmente raggiungibili in auto

“La classificazione dei rifiuti urbani e speciali”

  • La classificazione dei rifiuti – Art. 184
    • I rifiuti urbani
      • I rifiuti domestici
      • Rifiuti assimilati agli urbani:
      • I rifiuti provenienti dallo spazzamento delle strade
      • I rifiuti di qualunque natura o provenienza, giacenti sulle strade
      • I rifiuti vegetali provenienti da aree verdi, quali giardini, parchi e aree cimiteriali
      • I rifiuti provenienti da esumazioni ed estumulazioni, nonché gli altri rifiuti provenienti da attività cimiteriale diversi da quelli di cui alle lettere b), e) ed e).
    • I rifiuti speciali
      • i rifiuti da attività agricole e agro-industriali, ai sensi e per gli effetti dell’art. 2135 c.c.
      • i rifiuti derivanti dalle attività di demolizione, costruzione, nonché i rifiuti che derivano dalle attività di scavo, fermo restando quanto disposto dall'articolo 184-bis
      • i rifiuti da lavorazioni industriali
      • i rifiuti da lavorazioni artigianali
      • i rifiuti da attività commerciali
      • i rifiuti da attività di servizio
      • i rifiuti derivanti dalla attività di recupero e smaltimento di rifiuti, i fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acquee dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento di fumi
      • i rifiuti derivanti da attività sanitarie
    • I rifiuti indifferenziati
  • Sessione ProblemSolving

  “La classificazione dei rifiuti pericolosi e le caratteristiche di pericolo”

  • Le nuove norme sulla classificazione delle sostanze
  • Il Regolamento 1357/2014
    • L’evoluzione delle caratteristiche di pericolo
    • HP dei Rifiuti
  • La Decisione 2014/955/Ue
    • Attribuzione del codice CER
    • Caratteristiche di pericolo
  • Il D.L. n. 91 del 20 giugno 2017
  • Inquinanti organici persistenti POP
  • Chi effettua la classificazione
    • Codici specchio
      • Obbligatorietà dell’analisi
    • Criteri per l’attribuzione dei codici CER
      • Attribuzione delle HP
    • Sessione Problem Solving

DATE IN PROGRAMMA

Aula da definire in relazione al numero degli iscritti ma comunque prossime alla stazione ferroviaria e facilmente raggiungibili in auto

BOLOGNA, 19 APRILE 2018

Studio Legale Carissimi - De Vergottini - Via Santo Stefano 16
09:30 - 13:30

CORPO DOCENTE