Quando le terre e rocce da scavo possono essere qualificate come sottoprodotto?

Descrizione

La disciplina di riferimento rispetto al quesito in oggetto è ad oggi ancora contenuta all’interno del DPR 120/2017 il quale, abrogando le previgenti normative, ha introdotto una disciplina unitaria in materia.

La norma, tuttavia, regolamenta in maniera molto diversa le terre e rocce da scavo a seconda di diverse variabili:

  • La volontà dell’operatore di riutilizzare le terre nello stesso sito in cui le ha scavate;
  • La riutilizzazione delle terre in un sito diverso, oppure in processi produttivi, in sostituzione di materiali di cava;
  • La gestione delle terre come rifiuti.

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contattata il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI