In caso di deposito incontrollato ai sensi dell’art. 256, comma 2, sussiste la confisca obbligatoria?

Descrizione

La fattispecie del deposito incontrollato di cui all’art. 256 (Attività di gestione dei rifiuti non autorizzata) comma 2 del D. Lgs. n. 152 del 2006, ha per oggetto, quale condotta, quella della collocazione non definitiva dei rifiuti in un determinato luogo, in previsione di una successiva fase di gestione del rifiuto, senza alcuna cautela e, quindi, in violazione delle disposizioni sul deposito temporaneo (art. 185-bis del TUA).

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contattata il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI