Cosa si intende con il termine “ingente quantitativo di rifiuti” in relazione al reato di attività organizzata per il traffico illecito di rifiuti?

Descrizione

Il quesito trae spunto dalla recente sentenza della Corte di Cassazione, n. 42631 del 22 novembre 2021.

Nel caso in questione, il Presidente di CdA di un Consorzio è stato condannato in secondo grado, ai sensi dell’art. 260 del TUA (oggi art. 452-quaterdecies c.p.) per aver “gestito abusivamente, ingenti quantità di rifiuti liquidi provenienti sia dalla propria attività produttiva che da terzi, omettendo di impiegare adeguati quantitativi per l'abbattimento del carico inquinante, alterando i risultati delle analisi del laboratorio interno al Consorzio e falsificando anche i campioni relativi ai controlli effettuati” dall'ARPA competente.

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contattata il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI