Autorizzazioni in scadenza, ulteriore proroga

NEWS, 01/01/2021

La L. 27 novembre 2020, n. 159, converte in legge, con modificazione, il D. L. 7 ottobre 2020, n. 125, recante misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta Covid, nonché per l’attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020.

Ebbene, tra le modifiche figura l’inserimento dell’art. 3-bis, il quale insiste sull’art. 103 D.L. 17 marzo 2020, n. 18, convertito in legge, con modificazioni, dalla L. 24 aprile 2020, n. 27.

Il secondo comma dell’art. 103 D.L. 18/2020 prevedeva che tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio 2020 ed il 31 luglio 2020, si consideravano validi per i novanta giorni successivi la cessazione dello stato di emergenza.

Con la recente modifica, invece, si sostituisce il termine del 31 luglio con la data della dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da Covid-19, ad oggi fissata al 31 gennaio 2021. Pertanto, i tre mesi dovranno decorrere a partire da detta data.
Il recente art. 3-bis, inoltre, assoggetta alla medesima disciplina esposta anche tutti gli atti abilitatiti scaduti tra il 1° agosto 2020 e la data di entrata in vigore della L. 159/2020.
È indubbio, infine, che tra i citati atti abilitativi figurano anche le diverse autorizzazioni ambientali.

Ambiente Legale INFORMA