Il rispetto dei CAM deve essere provato già in sede di offerta

Descrizione

Con la sentenza n. 3197 del 26 aprile 2022, il Consiglio di Stato ha affermato il principio per cui il rispetto dei Criteri Ambientali Minimi (cd. CAM) deve essere dimostrato dal partecipante alla gara già in sede di offerta e non in fase esecutiva del contratto pubblico. Il funzionamento dei CAM differisce infatti da quello per le “Condizioni di esecuzione/clausole contrattuali”, il cui rispetto va accertato solo in fase esecutiva.

Il caso di specie riguardava un appalto per la fornitura di dispositivi di protezione individuale da aggiudicarsi secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa e nel rispetto dei CAM per la specifica categoria merceologica delle calzature da lavoro di cui al Dm 17 maggio 2018 ai sensi dell’art. 34 del d.lgs. 50/2016.

Il Consiglio di Stato conferma la sentenza di primo grado che annullava l’aggiudicazione nella misura in cui l’aggiudicataria non aveva fornito la dimostrazione del rispetto dei CAM in sede di offerta, offrendo invece un generico impegno al rispetto degli stessi in sede esecutiva. LEGGI DI PIÙ

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contatta il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI