Chiarimenti sul rapporto tra PRGR e quadro territoriale paesaggistico regionale

Descrizione

Consiglio di Stato, Sez. IV, Sentenza dell’8 settembre 2022, n. 7839

Il Piano regionale dei rifiuti prevale, per specialità, sul Quadro territoriale paesaggistico regionale laddove il primo precluda, senza derogabilità, la localizzazione degli impianti di discarica privata in zone con aree boschive.

In tal senso si è espressa la sentenza del Consiglio di Stato del 8 settembre 2022 n. 7839 e per l’effetto ha confermato la legittimità del diniego emesso dall’autorità procedente nell’ambito di un procedimento autorizzativo unico regionale (PAUR) per la costruzione di un impianto di discarica fondato sul divieto di localizzazione in area boschiva espresso dal PRGR.

Ed invero, secondo i giudici “assume preminenza il criterio localizzativo degli impianti di rifiuti, e con esso il Prgr; ancor più, se si tratta di discariche le quali, per la loro capacità inquinante, richiedono, ai seni dell'articolo 179 del Dlgs n. 152 del 2006, una attenta valutazione del progetto e della sua localizzazione anche in termini di pianificazione del territorio, che sconta un giudizio di compatibilità con l'interesse pubblico coinvolto (regolato dall'autorizzazione)”.

LEGGI DI PIÙ

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contatta il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI