Sulla natura delle acque di ruscellamento di discarica

Descrizione

In materia di discariche assume particolare rilievo il tema della gestione delle acque meteoriche, visti i rischi di contaminazione naturalmente insiti nell’attività svolta presso tale tipologia di stabilimento.

E allora quand’è che le acque di ruscellamento e di dragaggio superficiale devono essere autorizzate, trattate e soggette al rispetto di eventuali limiti di scarico?

L’articolo ricostruisce i passaggi saliente della normativa generale in materia di acque meteoriche di cui al Testo Unico Ambientale – D. Lgs. 152/2006 – ed alla normativa speciale relativa agli impianti di discarica - di cui al D. Lgs. 36/2006 - per tracciare i contorni essenziali del regime giuridico di questa tipologia di acque.

Ulteriormente, la trattazione dà conto dei più recenti orientamenti della giurisprudenza penale in materia di acque meteoriche – tra cui da ultimo la sentenza della Cassazione Penale, sezione III, 23 marzo 2021, n. 11128 – sotto il profilo sanzionatorio.

LEGGI DI PIÙ

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contatta il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI