Scarti tessili esitanti dal servizio di lavanolo: rifiuto o sottoprodotto?

Descrizione

Dal reiterato utilizzo e lavaggio della biancheria effettuato nell’ambito di un servizio di lavanolo possono esitare materiali tessili degradati che non sono più direttamente riutilizzabili nella medesima attività o da parte di soggetti terzi, senza un previo trattamento.

In tale contesto, siffatti scarti tessili, a prima vista, sembrerebbero dover rientrare nella nozione di rifiuto, alla luce della loro inservibilità per il servizio di lavanolo.

Con la presente trattazione si intende approfondire la possibilità di inquadrare gli scarti tessili esitanti da questa tipologia di attività nella nozione di sottoprodotto, così da fuoriuscire dalla disciplina della parte IV del Testo Unico Ambientale. LEGGI DI PIÙ

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contatta il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI