Il regime di EPR e la gestione dei rifiuti urbani

Descrizione

di Roberta Tomassetti

Il recepimento delle direttive sulla circular economy ha rafforzato e reso centrale nella disciplina in materia di rifiuti i sistemi di EPR. Invero, è evidente come solo una crescente assunzione di responsabilità dei produttori del prodotto sulla gestione post consumo delle proprie merci possa portare ad una economia veramente circolare.

In tale quadro, un’attenta riflessione deve essere fatta con riferimento al rapporto tra EPR e rifiuti urbani, filiera tipicamente di difficile gestione tanto che molti dei target europei per l’ottimizzazione del recupero si concentrano proprio su questa tipologia di rifiuti.

Più nello specifico, occorre domandarsi se una reale responsabilità estesa del produttore sia possibile per i rifiuti urbani posto il sistema di c.d. privativa comunale, anche alla luce della recente risposta del MITE del 8 marzo 2022 ad interpello formulato dalla regione Lombardia.

L’articolo, dopo aver ripercorso il tema della privativa comunale per tracciarne gli attuali confini, si concentra sugli strumenti allo stato esistenti per immaginare filiere di responsabilità estesa, ragionando sulle principali criticità normative.

LEGGI DI PIÙ

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contatta il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI