Il Comune e le autorizzazioni agli impianti di recupero e smaltimento sul territorio, le precisazioni del TAR Lazio

Descrizione

di Antonio Mogavero

Nonostante sia da tempo avvertita l’esigenza di intervenire in maniera decisa sugli impianti di smaltimento e recupero di rifiuti, la cui carenza comporta una continua crisi della gestione, sovente i Comuni fanno resistenza circa la possibilità di realizzarne uno sul proprio territorio.
I motivi, purché diversi, non verranno affrontati in tale contributo, il quale mira, attraverso l’analisi di una recente pronuncia del TAR Lazio, ad indagare quanto compete al Comune al riguardo.
Può porre, al termine della Conferenza di servizi di cui all’art. 208 TUA, un veto alla realizzazione dell’impianto?
Può individuare zone idonee o non idonee alla localizzazione degli impianti? 

Questo contenuto è consultabile solo se si è sottoscritto un abbonamento CONTENT (oppure un pacchetto OPEN ACCESS o ALL IN)

 VAI AGLI ABBONAMENTI

VUOI SAPERNE DI PIÙ?

Contattaci se hai bisogno di maggiori informazioni su questo contenuto
RICHIEDI INFORMAZIONI
Contattata il nostro servizio clienti ed ottieni in tempi brevi tutte le informazioni necessarie nonché preventivi gratuiti.
Ambiente Legale dalla parte delle aziende.
RICHIEDI INFORMAZIONI