La tracciabilità dei rifiuti - 12.05.2016

EVENTI, 12/05/2016

Il corso intensivo di specializzazione sta giungenso al termine. Tema della giornata formativa "La tracciabilità dei rifiuti".

Sono state analizzate le regole sulla tracciabilità cartacea imposta ai produttori/detentori di rifiuti, trasportatori, commercianti, intermediari, destinatari finali.

Poi l'attenzione si è concentrata sul Sistema Elettronico Sistri da sempre oggetto di grande confusione.

  • Chi sono ad oggi i soggetti obbligati?
  • Quando entrerà ufficialmente in vigore?
  • Quali sono le sanzioni in caso di mancata iscrizione? e nel caso di mancato pagamento?
  • Come si calcolano i contributi da versare?

Infatti, ricordiamo che, dal punto di vista sanzionatorio, sono operative dal 1° aprile 2015 le sanzioni amministrative previste dall’articolo 260-bis, commi 1 e 2 del Dlgs 152/2006 che puniscono l’omessa iscrizione al Sistri ed il mancato pagamento del relativo contributo; mentre è stato prorogato al 1° gennaio 2017 - D.L. 30/12/2015 n. 210 - delle sanzioni previste dall’articolo 260-bis, commi da 3 a 9 per le violazioni connesse alla gestione irregolare del Sistri e Art. 260-ter che prevede le sanzioni accessorie del fermo e della confisca.

Infine, grande interesse ha suscitato la parte operativa attraverso simulazioni on line del sistema, fornendo ai partecipanti un kit di regole e prassi utili a non incorrere nelle gravose contestazioni.

Giovedi 19/05 e 26/05 gli ultimi due appuntamenti "Le sanzioni nella gestione dei rifiuti" e "ADR e Transfrontaliero"