Il sottoprodotto

Non tutti gli scarti di produzione sono rifiuti, ma come dimostrarlo? L'Articolo 184 - bis offre le condizioni che devono essere dimostrate affinchè un residuo di produzione possa non essere considerato rifiuto bensì possa essere reimmesso nello stesso o in altri cicli produttivi come sottoprodotto.

La dimostrazione di queste condizioni tuttavia non è così immediata e spesso si scontra con i pareri diversi degli organi di controllo.

Il Decreto Ministeriale 264 del 2016 nonostante l'intento di agevolare e uniformare gli strumenti di prova della sussistenza di un sottoprodotto in realtà ha generato ulteriori dubbi interpretativi, tanto da dover essere "spiegato" da due ulteriori circolari esplicative.

I professionisti di Ambiente Legale, pertanto, attraverseranno la normativa sul sottoprodotto dando consigli pratici, operativi e concreti per potersi avvalere di questa vantaggiosa disciplina e gestire i propri scarti come delle vere e proprie materie prime.

L'attivazione del corso è subordinata al raggiungimento del numero minimo di iscritti.

Date in programma

*ONLINE*, 10 OTTOBRE 2019

Online
14:00 - 15:30

Programma del corso

  • Il sottoprodotto alla luce della giurisprudenza comunitaria
  • L'art. 184 - bis e la dimostrazione delle 4 condizioni
  • Il DM 264 del 2016 e le circolari esplicative
  • Problem solving su casi pratici dei partecipanti

SELEZIONA L'EDIZIONE DEL CORSO

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

99,00 €+ IVA

IN AZIENDA

Vuoi seguire questo corso presso la tua azienda?
RICHIEDI UN PREVENTIVO

CORPO DOCENTE